Abbinare una batteria di accumulo ai pannelli fotovoltaici: tutti i vantaggi

Abbinare una batteria di accumulo ai pannelli fotovoltaici: tutti i vantaggi

Installare un sistema di accumulo insieme ai pannelli fotovoltaici è la svolta decisiva per conquistare la tanto agognata indipendenza energetica! Immagazzinare l’energia solare prodotta durante il giorno consente di usarla anche di notte, riducendo drasticamente il bisogno di attingere corrente dalla rete elettrica.

Diventare autonomi energeticamente non è più un sogno con le moderne tecnologie di stoccaggio! Le batterie domestiche permettono di conservare grandi quantità di energia verde e rilasciarla al momento del bisogno, garantendo corrente anche quando il sole è già tramontato!

Abbinare l’accumulo all’impianto fotovoltaico vuol dire aumentare sensibilmente la quota di autoconsumo. Senza un sistema di batterie, l’energia solare in eccesso prodotta durante il giorno andrebbe sprecata. Con l’accumulo tutta questa preziosissima energia verde può invece essere conservata e utilizzata quando serve.

Si stima che l’autoconsumo possa salire dal 40-50% fino a punte dell’80-90% grazie all’introduzione delle batterie. Questo si traduce in un utilizzo ottimale dell’impianto fotovoltaico, che lavora a pieno ritmo per soddisfare i tuoi bisogni di energia pulita!

Risparmia parecchio sulla bolletta

Aumentare l’autoconsumo dell’energia verde prodotta dal sole porta automaticamente anche un bel risparmio economico in bolletta. Ogni kilowattora autoprodotto e autoconsumato costa molto meno dei kilowattora presi dalla rete.

Meno devi attingere corrente dal gestore e più soldi risparmi! Sfruttando a pieno la tua energia solare con le batterie di accumulo, puoi ridurre la spesa per l’elettricità anche del 30-40%! Un motivo in più per puntare con decisione all’indipendenza energetica!

Come funziona il sistema di accumulo

Le batterie di accumulo sono le protagoniste instancabili della rivoluzione energetica in atto. Con la loro capacità di immagazzinare e rilasciare energia pulita, stanno rendendo realtà il sogno dell’indipendenza energetica per famiglie e aziende.

I sistemi di accumulo oggi disponibili si basano principalmente su batterie agli ioni di litio, una tecnologia all’avanguardia che garantisce densità energetica e potenza elevatissime. Ciò significa la possibilità di conservare grandi quantità di energia solare in spazi ridotti e restituirla su richiesta velocemente e senza perdite.

Le batterie agli ioni di litio si caricano rapidamente quando l’impianto fotovoltaico produce più energia del necessario, per esempio nelle ore centrali di una giornata assolata. Poi, quando il fabbisogno energetico aumenta, come la sera, rilasciano l’elettricità immagazzinata permettendo di fare a meno dell’energia prelevata dalla rete.

I cicli di carica e scarica possono ripetersi per migliaia di volte senza che le prestazioni ne risentano. Grazie ai sistemi di controllo integrati, come il BMS (Battery Management System) che svolge un ruolo chiave all’interno del sistema di accumulo. Si tratta di un dispositivo elettronico che monitora e gestisce costantemente lo stato delle batterie, in modo da ottimizzarne le prestazioni e prolungarne il ciclo di vita.

Il BMS gestisce anche l’equilibrio termico tra le celle, attivando eventualmente sistemi di raffreddamento se la temperatura supera le soglie di sicurezza. Senza contare che previene sovraccarichi o scariche profonde potenzialmente dannose intervenendo sull’inverter.

Infine, in caso di guasto interrompe immediatamente l’operatività del sistema per metterlo in sicurezza. Il funzionamento delle batterie è completamente automatico e sicuro. Non necessitano di interventi di manutenzione se non minimi controlli di routine.

Flussi energetici intelligenti per un’indipendenza totale

Per sfruttare al massimo le potenzialità del sistema di accumulo è fondamentale gestire in modo ottimale i flussi di energia tra pannelli fotovoltaici, batterie e rete elettrica. Ci pensa il cervello del sistema: l’inverter con controllo avanzato.

Questo dispositivo di ultima generazione monitora costantemente la produzione dell’impianto fotovoltaico e il livello di carica della batteria. In base a questi dati, decide in tempo reale come indirizzare i flussi energetici in maniera totalmente automatica.

Quando l’energia prodotta dai pannelli supera il consumo interno, viene immagazzinata nelle batterie per poi essere utilizzata successivamente. Se le batterie sono cariche e la produzione solare eccedente, questa viene immessa in rete.

Viceversa, in assenza di sole o con consumi elevati, l’inverter preleva energia dalle batterie per alimentare i carichi interni. Solo nel caso in cui l’accumulo fosse scarico, verrebbe attinto consumo dalla rete.

L’inverter comunica costantemente con le batterie per ottimizzarne le prestazioni e la durata nel tempo. Infatti gestisce con cura parametri come la profondità di scarica, la potenza erogata e assorbita, la tensione di carica.

Grazie a sofisticati algoritmi, riesce anche a implementare funzioni di previsione dei consumi e dell’energia solare producibile, per una gestione ancor più efficiente.

L’inverter con controllo avanzato è il cervello del sistema di accumulo, che rende possibile sfruttare fino all’ultima goccia l’energia solare autoprodotta. Permette di raggiungere livelli di indipendenza energetica impensabili fino a pochi anni fa. È l’alleato fondamentale per dire addio alla bolletta e conquistare la libertà totale dalla rete.

Perché scegliere l’accumulo: i benefici ambientali

Installare un sistema di accumulo insieme all’impianto fotovoltaico non è solo una scelta conveniente economicamente, ma anche e soprattutto una decisione etica e sostenibile. Ecco perché:

  1. Sprechi azzerati, energia catturata. Senza un sistema di batterie, tutta l’energia solare prodotta quando non c’è richiesta viene dispersa. Con l’accumulo, ogni prezioso kilowattora viene invece conservato, pronto per essere usato quando serve. L’energia solare non si spreca più! Inoltre, le batterie consentono di dimensionare l’impianto fotovoltaico per soddisfare l’intero fabbisogno energetico, e non solo per l’autoconsumo istantaneo come accadeva in passato. Ciò significa più energia pulita prodotta e meno emissioni climalteranti.
  2. Solare H24: elettricità green anche senza sole Grazie ai sistemi di accumulo, l’energia solare può essere utilizzata efficacemente anche quando il sole è tramontato. Finita l’era dell’energia pulita solo di giorno! Le batterie ricaricate durante le ore diurne forniscono elettricità 100% verde anche la sera e di notte.

In questo modo si riduce la necessità di accendere le centrali a gas o carbone per coprire la domanda serale di elettricità, con beneficio per l’ambiente. Energia solare sempre, anche senza raggi solari!

Verso l’indipendenza totale dai combustibili fossili

Più si diffondono gli impianti fotovoltaici con sistemi di accumulo, minore è il bisogno di mantenere in funzione le centrali a gas, carbone e petrolio. Queste ultime possono essere progressivamente dismesse e sostituite da energia solare e rinnovabile.

Accumulare energia verde per usarla quando non splende il sole è la strada maestra per abbandonare definitivamente i combustibili fossili. Perché continuare a bruciare gas o carbone per produrre elettricità quando possiamo usare il sole, fonte pulita e inesauribile? I sistemi di accumulo ci aiutano a compiere questa rivoluzione energetica epocale!