Impianto fotovoltaico

Cosa sono i pannelli fotovoltaici e perché aiutano l’ambiente

Un sistema fotovoltaico è progettato per convertire la luce del sole, una fonte di energia pulita, in elettricità, senza sfruttare e danneggiare la natura ma in collaborazione ed equilibrio con essa.

L’energia solare è un’alternativa rinnovabile e sostenibile per l’ambiente. È possibile sfruttarla per la propria casa o per l’azienda, grazie alla semplice installazione di pannelli fotovoltaici, da non confondere con i pannelli solari, che sfruttano il sole ma solo per il riscaldamento dell’acqua e degli ambienti.

Un buon impianto fotovoltaico ti permette di renderti in una buona percentuale indipendente dalla rete elettrica, questo dipende dall’esposizione della copertura e se viene installato un sistema di accumulo. 

Secondo i nostri dati storici, un sistema fotovoltaico ti permette un autoconsumo prudenzialmente dal 40 al 50%,  invece, completo di accumulo, è possibile raggiungere 80-90%. Nel caso di aziende, i valori cambiano.

L’aumentare della richiesta sul mercato ha portato, dal 2000 ad oggi, ad un esponenziale miglioramento delle tecnologie produttive e alla sostituzione dei materiali che compongono i pannelli fotovoltaici con altri più sostenibili dal punto di vista ambientale.

Parallelamente si è verificato un altrettanto importante abbattimento dei costi di produzione e installazione degli impianti fotovoltaici. Il fotovoltaico è la terza fonte di energia rinnovabile a livello globale. I pannelli fotovoltaici non generano alcun tipo di inquinamento e già ora la maggior parte dei materiali usati sono riciclabili.

Sono composti da tre strati principali: il più importante è quello intermedio, composto di celle fotovoltaiche realizzate in materiali semiconduttori che sono in grado di convertire l’energia solare in energia elettrica (principalmente silicio, ma anche boro e fosforo, cadmio, leghe di rame). È grazie alle cellule fotovoltaiche che la luce che colpisce il pannello induce la creazione di un campo elettrico e quindi di corrente.

Solitamente ci sono poi il vetro temperato che li riveste e i polimeri plastici per la base di appoggio. La corrente prodotta dai pannelli fotovoltaici è in forma continua, quindi, deve passare attraverso uno strumento chiamato inverter per essere convertita in corrente alternata e divenire adatta all’uso domestico.

È importante sapere che, a fronte di un sistema di produzione ancora piuttosto complesso, la manutenzione dei pannelli fotovoltaici è semplice ed estremamente economica. Hanno poche parti mobili, sono realizzati con materiali resistenti all’usura e progettati per resistere a condizioni atmosferiche avverse, richiedono quindi poche attenzioni per mantenere la loro efficienza.

L’unica manutenzione normalmente richiesta e solo in caso di bisogno è la pulizia dei pannelli per rimuovere sporcizia e polvere, che potrebbero comprometterne le prestazioni. A volte basta la normale pioggia a mantenere la pulizia. Questa operazione può essere eseguita facilmente anche in autonomia.

Perché installare un impianto fotovoltaico?

L’energia fotovoltaica viene generata grazie ad una tecnologia che trasforma la radiazione solare in energia elettrica. Si tratta di trarre energia pulita da una fonte alternativa, la luce del sole, grazie a pannelli fotovoltaici. Un’alternativa ecosostenibile all’energia prodotta a partire dai combustibili fossili (gas, petrolio o carbone), tristemente accertati come corresponsabili del riscaldamento globale. Le celle fotovoltaiche dei pannelli producono corrente continua quando esposte alla luce del sole. Questa corrente continua viene convertita da un inverter in corrente alternata, utilizzabile al pari della corrente elettrica fornita da una rete elettrica convenzionale.

Sfruttando la luce solare per generare elettricità, si possono ridurre i consumi in bolletta e risparmiare denaro, ammortizzando in breve tempo anche l’investimento iniziale. Inoltre, in Italia e sulla scia di provvedimenti europei, il governo prevede una serie di incentivi finanziari (compresi detrazioni d’imposta e finanziamenti) per incoraggiare l’installazione del fotovoltaico, per la propria casa o la propria azienda. L’impianto fotovoltaico rappresenta un valore aggiunto per l’immobile e/o l’azienda.

Negli impianti cosiddetti “in rete“, si può immagazzinare l’energia solare in eccesso o rivenderla al fornitore. Immagazzinarla garantisce una fornitura costante di energia, durante ore o periodi di scarsa o assente luce solare o in caso di frequenti interruzioni di corrente sulla rete. Produrre in proprio l’energia di cui si ha bisogno è indispensabile se si vive in zone isolate, con difficoltà o impossibilità di collegamento ad un elettrodotto, questo tipo di impianti si definiscono “in isola“. Grazie alle nuove tecnologie gli impianti fotovoltaici sono ormai regolabili nelle dimensioni e adattabili non solo ai tetti, ma anche a pensiline, verande, balconi, cortili e altre superfici esposte alla luce solare. Garantiscono una lunga durata e hanno bisogno di pochissima manutenzione.

Con anni di esperienza nel settore, gli specialisti di Alia Energia possono consigliare il privato e l’azienda, partendo da un sopralluogo per elaborare preventivi mirati, trovare le migliori soluzioni, seguire le pratiche burocratiche per ottenere eventuali permessi e finanziamenti. Dalla consulenza all’installazione, dal collaudo alla garanzia e al monitoraggio delle prestazioni dell’impianto, Alia energia è sempre al fianco del consumatore, condividendo con il cliente l’interesse per il risparmio economico individuale e l’interesse a livello globale per la salvaguardia delle risorse naturali e del pianeta.